Aurora Fellows: il programma che dà opportunità al talento per farlo crescere e renderlo unico.

Coaching, networking e 10.000€ ai giovani innovatori di domani

Aurora Fellows, un nuovo progetto europeo appena lanciato che mira a formare ragazzi tra i 18 e i 23 anni affinché sviluppino qualità e mentalità da imprenditori del futuro. Ideato da Jacopo Mele, Digital Life Coach inserito da Forbes tra i 30 under 30 più influenti nella politica europea ed tra i 5 under 30 dell’enterprise technology italiana, Aurora nasce grazie alla collaborazione di un’ampia rete di organizzazioni di primo piano, come Fondazione Homo Ex Machina, Fondazione Golinelli, Junior Achievement Italia e Fondazione Mondo Digital.

Sono 6 i ragazzi del nostro Ist. Tecnico Economico candidati alle selezioni  per poter diventare Fellow di Aurora. Cosa dovranno superare?
3 challenge non facili per diventare parte dei 100 selezionati per cogliere questa imprendibile occasione. 

Per questo motivo il programma di Aurora non prevede corsi o lezioni specifici, ma più che altro dà la possibilità ai ragazzi selezionati di confrontarsi con mentori – che vengono chiamati Wizard – di caratura internazionale nei settori più innovativi, dalla tecnologia al management, passando anche dalla filosofia. I giovani più motivati ottengono una fellowship di tre anni, durante la quale hanno la possibilità di incontrare (al momento in via telematica) personaggi come Alec Ross, esperto di tecnologia che era stato Senior Advisor per l’innovazione durante la presidenza di Barack Obama, Carol Frer, ricercatrice e attualmente Senior UX Designer presso Volkswagen Group Future Center Europe dove si occupa di ideare e testare soluzioni per la guida autonoma, o ancora Pasquale Fedele, CEO e fondatore di Liquidweb, startup che ha sviluppato il dispositivo BrainControl, per il controllo mediante il pensiero di tecnologie assistive.

Chi completa il percorso otterrà poi un grant da 10.000 euro da spendere in esperienze indirizzate a sviluppare una capacità imprenditoriale visionaria ma difficilmente realizzabili altrimenti. Aurora non investe su progetti ma su persone.

Qualche mese fa sono partiti i primi 14 ragazzi selezionati: hanno iniziato ora il loro percorso che durerà 3 anni e potranno svolgere mentre studiano o creano la propria startup. Entro il 2030 Aurora trasformerà 1000 giovani talenti europei tra i 18 e i 23 anni (gli Aurora Fellow) in game changer d’eccezione grazie al progamma avanzato di mentoring e crescita personale.

Prenota in presenza o a distanza per l'Open Day

© IMC. Tutti i diritti riservati.